Se la valutazione viene suggerita da Bill Gates, ti ritrovi con una telecamera in classe

di redazione
ipsef

red – Secondo Bill Gates il modo per migliorare, sia che giochiamo a tennis, sia che giochiamo a bridge, sia che svolgiamo il lavoro di docenti è avere feedback.

red – Secondo Bill Gates il modo per migliorare, sia che giochiamo a tennis, sia che giochiamo a bridge, sia che svolgiamo il lavoro di docenti è avere feedback.

Secondo Bill, esiste un gruppo di persone che non beneficia di tali feedback che li possano aiutare a migliorare il loro lavoro, si tratta degli insegnanti, che "svolgono il lavoro più importante al mondo".

Continua Gates, "fino a poco tempo fa, più del 98% degli insegnanti riceveva solo una parola di commento, come "soddisfacente". Chiaramente, il riferimento è al mondo americano, per il quale il magnate della Microsoft vede il pericolo di perdita di leadership proprio a causa dell’istruzione.

Cosa intende Gates per avere feedback?

Non poteva mancare il riferimento a Shanghai, dove i docenti giovani possono osservare i più anziani, hanno gruppi di studio settimanali, ed è prassi che ogni insegnante dia un feedback ai colleghi.

Ma suo pensiero va oltre e riferisce della sua fondazione gestita insieme moglie che si occupa proprio di istruzione attraverso il progetto "Misure di Efficacia nell’Insegnamento".

Alla base, l’uso di una telecamera in classe che riprende la tua lezione in modo da poter essere in un secondo momento analizzata dallo stesso insegnante e, perché no, possa essere messa a disposizione di altri insegnanti.

Feedback, appunto

I costi? Per le scuole americane si parla di circa 5 miliardi di dollari. Bill ne è sicuro, avrebbe un impatto "formidabile".

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione