Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Se si accede alla pensione a 67 anni con il massimo contributivo, c’è differenza tra pensione di vecchiaia e anticipata?

WhatsApp
Telegram

Per chi raggiunge i requisiti di accesso per entrambe le misure che differenza c’è accedere alla pensione di vecchiaia o a quella anticipata?

Esiste una differenza sostanziale tra la pensione anticipata e quella di vecchiaia? Le uniche differenze sono rappresentate dai requisiti di accesso richiesti poichè la pensione di vecchiaia richiede 67 anni di età ed almeno 20 anni di contributi (ma nessuno vieta di accedervi anche con più contributi) e la pensione anticipata richiede, invece, solo 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e un anno in meno per le donne, indipendentemente dall’età.

Rispondiamo alla domanda di un nostro lettore che ci scrive:

Buonasera,lo scrivente compie 67anni il 31 agosto 2022 con contributi pari ha 43 anni 10 mesi e 17 giorni.
Domande:
1) Vado in pensione con quella di vecchia o con l’anticipata?
2)che differenza “in soldoni” c’è, tra la pensione di vecchia e quella anticipata?
Nel ringraziare per le risposte porgo cordiali saluti.

Pensione di vecchiaia o anticipata?

Lei andrà in pensione con la misura di vecchiaia, pur avendo raggiunto i requisiti per andarci anche con quella anticipata. Avendo, infatti compiuto i 67 anni la misura spettante è quella di vecchiaia. Ma tra le due misure, fatta eccezione per i requisiti di accesso richiesti, non esiste assolutamente alcuna differenza. In ogni caso l’assegno spettante è calcolato su tutti i contributi versati nel seguente modo:

  • se si possiedono almeno 18 anni di contributi versati al 31 dicembre 1995 il calcolo è retributivo fino al 31 dicembre 2011 e contributivo per quelli versati successivamente;
  • se si possiedono meno di 18 anni di contributi versati al 31 dicembre 1995 il calcolo è retributivo fino al 31 dicembre 1995 e contributivo per quelli versati successivamente.

Per lei non cambia, quindi, accedere con l’una o l’altra misura. Una differenza tra anticipata e di vecchiaia si vede solo nel pubblico impiego e limitatamente nella liquidazione del TFS spettante: se si accede alla pensione anticipata le somme vengono pagate dopo circa 27 mesi, con la pensione di vecchiaia il pagamento avviene dopo circa 15 mesi. Ma per chi lavora nel settore privato o come lavoratore autonomo scegliere una o l’altra forma di pensionamento non comporta nessuna differenza.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur