Se PC e cell tolgono il sonno, si va male a scuola

WhatsApp
Telegram

Red – Una ricerca del Boston College ha evidenziato che il 73% dei bimbi americani tra i 9 e i 10 anni fatica a concentrarsi a scuola perché dorme poco, e la percentuale sale addirittura all’80 per cento nei ragazzi di 13-14 anni.

Inoltre gli insegnanti devono spesso modificare le loro lezioni, rendendole in quale modo più "leggere", per venire incontro ai ragazzi che per il poco sonno faticano a concentrarsi.

Red – Una ricerca del Boston College ha evidenziato che il 73% dei bimbi americani tra i 9 e i 10 anni fatica a concentrarsi a scuola perché dorme poco, e la percentuale sale addirittura all’80 per cento nei ragazzi di 13-14 anni.

Inoltre gli insegnanti devono spesso modificare le loro lezioni, rendendole in quale modo più "leggere", per venire incontro ai ragazzi che per il poco sonno faticano a concentrarsi.

I ricercatori hanno scoperto che anche in altri Paesi la situazione non è risultata molto dissimile da quella Usa: in Gran Bretagna, ad esempio, sono i due terzi dei giovani ad andare incontro a questo problema e dati simili riguardano anche Australia e Nuova Zelanda, complessivamente ne sono stati esaminati 900mila in oltre 50 Stati.

La colpa sarebbe dei dispositivi elettronici come il cellulare, la tv e i computer. Anche se non vengono usati per molto tempo, basta fissare lo schermo per un po’ prima di andare a letto per interrompere quel normale relax dell’organismo che precede il sonno.

WhatsApp
Telegram

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA