“Se fai il docente sei un morto di fame, a chi lo dice gli sputerei in faccia”. L’affondo dello storico Barbero

WhatsApp
Telegram

Ritornano in auge sui social le parole dello storico Alessandro Barbero nei confronti dei docenti. A settembre scorso Barbero ha espresso la sua opinione al Corriere della Sera riguardo alla mancanza di rispetto verso gli insegnanti.

Ha affermato che alcune persone, che circondano i giovani, li indirizzano verso altre professioni dicendo che fare l’insegnante equivale a essere poveri e senza futuro. Barbero ha risposto a queste affermazioni dichiarando che bisognerebbe rispondere con uno sputo in faccia. Inoltre ha sottolineato che le classi dirigenti dell’occidente non considerano la scuola una priorità e non riconoscono il ruolo fondamentale degli insegnanti nella formazione dei cittadini del futuro.

Barbero ha fornito un consiglio a un ipotetico studente che gli chiedesse consigli per la sua carriera, dicendo che dovrebbe seguire la propria passione, anche se questo significa diventare insegnante. Ha anche affrontato il tema dell’educazione sessuale a scuola, sottolineando che si tratta di un argomento importante, ma che restano ancora imbarazzo e tabù, nonostante la libertà di insegnamento.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri