Scuole Veneto, Dad al 100% dalla seconda media in poi nei distretti sanitari con contagi sopra i 250 casi. ORDINANZA

Stampa

Il governatore del Veneto, Luca Zaia ha firmato l’ordinanza con le misure per il contenimento del contagio nelle zone del Veneto con incidenza superiore ai 250 casi ogni 100.000 abitanti.

Il provvedimento fissa l’obbligatorietà della didattica a distanza al 100%, a partire dalla seconda media e fino alle superiori per le scuole che hanno sede nei territori dei distretti sanitari nei quali i servizi di igiene (Sisp) abbiano rilevato un’incidenza, su base settimanale, superiore ai 250 casi di Covid su 100.000 abitanti.

Covid, il CTS: “Rafforzare le misure, nei weekend zona rossa come a Natale”

La misura ha effetto dal giorno in cui i Sisp competenti per ciascun distretto informeranno gli istituti scolastici di quel territorio dell’avvenuto superamento del livello di contagio. Deve, comunque, essere garantito un preavviso di 48 ore alle scuole. La sospensione della didattica in presenza non potrà essere inferiore a 14 giorni. Resta immutato invece lo svolgimento in presenza delle attività didattiche che richiedano l’uso dei laboratori, o quelle necessarie per l’effettiva inclusione gli studenti disabili. L’ordinanza sarà valida fino al 6 aprile prossimo.

ORDINANZA

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur