Scuole superiori, Pinneri (USR Lazio): “Difficile che si torni in classe prima del 7 gennaio”

Stampa

“Io mi stupirei se il 4 dicembre potessimo tornare tutti a scuola con le lezioni in presenza; purtroppo le condizioni non ci sono e per questo è importante che la didattica a distanza sia fatta bene”.

Rocco Pinneri, direttore dell’Ufficio scolastico regionale del Lazio, è quasi certo che gli studenti delle scuole superiori resteranno a casa anche nelle prossime settimane “almeno fino al 7 gennaio”, spiega.

“Sicuramente – aggiunge il direttore – la situazione da settembre è peggiorata, le scuole dove non si sono registrati dei casi positivi sono in realtà delle mosche bianche perché in tutti gli istituti c’è o c’è stato almeno un caso. Altre scuole invece sono state interessate da veri focolai”. 

“Ho chiesto un monitoraggio aggiornato – conclude Pinneri – dal momento che quello elaborato dal ministero dell’Istruzione è stato sospeso per non sovraccaricare troppo i presidi nel rendicontare settimanalmente tutte le situazioni. Se ne occupano le Asl sulla base delle segnalazioni che ricevono”.

Campania, troppi contagi tra docenti e studenti a Pagani: “Scuole chiuse fino all’11 gennaio” ORDINANZA

Stampa

Black Friday Eurosofia, un’ampia e varia scelta di corsi d’aggiornamento pratici e di qualità con sconti imperdibili