Scuole superiori chiuse in Sicilia, Suraniti: con il breve preavviso non tutte le scuole saranno pronte per la Dad lunedì

Stampa

“Dalla lettura dell’ordinanza della Regione Siciliana emerge come la sospensione delle attività in presenza per oltre 240.000 studentesse e studenti siciliani della scuola secondaria di II grado è legata esclusivamente a ragioni connesse ai trasporti pubblici”. A dirlo il direttore dell’Usr per la Sicilia, Stefano Suraniti, dopo la pubblicazione della Regione Siciliana che prevede la sospensione delle attività didattiche in presenza da lunedì nelle scuole superiori.

“Allo stato attuale risultano in Sicilia 600 studenti positivi al Covid-19, su oltre 700.000 alunni”, spiega Suraniti.

La decisione di sospendere le attività didattiche in presenza – evidenzia – penalizza anche gli studenti con disabilità, più deboli e a rischio dispersione scolastica. Inoltre non permette lo svolgimento delle attività laboratoriali previste soprattutto dai Tecnici e Professionali.
In generale risulta essere incisa l’autonomia scolastica e la flessibilità organizzativa delle istituzioni scolastiche, che già alternavano per il II grado attività in presenza e a distanza.

Infine – conclude – il breve preavviso non consentirà alle istituzioni scolastiche di intervenire tempestivamente e di organizzarsi al fine di rendere fruibile immediatamente per tutti gli studenti la didattica a distanza”.

Coronavirus: Sicilia chiude scuole superiori, lockdown dalle 23, dimezzamento posti trasporto. Scarica ordinanza

 

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!