Scuole sicure: ripartono gli interventi contro lo spaccio e la devianza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riparte “Scuole Sicure”in Trentino: ieri il questore di Trento ha riunito tutte le Forze dell’ordine al Tavolo tecnico dettando, così come stabilito dalla direttiva ministeriale, le linee di intervento e le iniziative per il nuovo anno scolastico.

Sono stati decisi gli istituti scolastici e le date in cui verranno effettuate le attività preventive e, laddove necessario, quelle repressive, “affinché i giovani studenti non entrino in contatto con i fenomeni di devianza”, si legge in una nota della Questura di Trento.

Lo scorso anno la Questura ed i Commissariati di Rovereto e Riva del Garda hanno svolto circa 100 giornate di prevenzione presso tutti gli istituti scolastici delle città di Trento, Rovereto e Riva del Garda, un impiego della sola Polizia di Stato di circa 800 agenti.

Furono inoltre sequestrati circa 200 grammi di sostanza stupefacente e denunciati una decina di stranieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione