Scuole Puglia, nelle province di Bari e Taranto Dad fino al 6 aprile. ORDINANZA

Stampa

“La terza ondata sta arrivando anche in Puglia. Al ministro Speranza preannuncio, in una lettera, che stiamo superando tutti i parametri, la crescita dell’epidemia è vorticosa, mai vista”.

Il tasso di incidenza dei contagi “a Bari, negli ultimi 7 giorni, è ulteriormente cresciuto fino a 323 casi per 100.000 (+26%). A Taranto è pari a 285 per 100.000, con una crescita del 29%. In queste due province si devono immediatamente chiudere tutte le scuole alla luce dell’ultimo dpcm del Governo e quindi emettero’ le relative ordinanze“.

Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, rappresentando la situazione epidemiologica nella regione. “I dati sono allarmanti per il crescente numero di contagi che ormai rileviamo da giorni“, sottolinea il governatore

“Spingeremo i sindaci ad adottare misure antiassembramento e probabilmente il governo si accinge a un passaggio da zona gialla a zona arancione o addirittura rossa in alcune aree”, dice il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, alla presentazione del libro di Giovanni Lamberti “Ci abbiamo messo la faccia”.

L’ordinanza

Nelle province di Bari e Taranto, da venerdì 12 marzo e sino al 6 aprile sono sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia e le attività scolastiche e didattiche delle scuole di ogni ordine e grado si svolgeranno
esclusivamente con modalità a distanza.

“Resta salva – si legge nella nuova ordinanza – la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali”.

TESTO

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur