Scuole Paritarie, Varaldo (FI): Governo lanci subito salvagente; 4mila scuole annegano

Stampa

Comunicato stampa – “È a rischio la tenuta del sistema delle scuole paritarie che stanno continuando ad erogare un servizio pubblico senza più avere i fondi per pagare i dipendenti e far fronte alle spese di gestione.

Serve un serio e urgente intervento del Governo per lanciare un salvagente ad un ramo fondamentale dell’istruzione pubblica composto da 12mila scuole paritarie, quasi 1 milione di studenti (con relative famiglie) e 100mila dipendenti”

Con queste parole anche Tommaso Varaldo, Presidente dell’Associazione Infanzia e Famiglia AIEF e Consigliere Comunale di Chieri, rilancia l’appello della Usmi e della CISL pubblicato ieri da Avvenire

“Se già prima del coronavirus le scuole paritarie di ogni ordine e grado erano in difficoltà nella sostenibilità economica, oggi oltre il 30% di queste rischia di non avere più la forza di riaprire a settembre e alcune dichiareranno bancarotta già a maggio – continua Varaldo – Grave situazione che grava su decine di migliaia di famiglie e che denunciamo da settimane. Il Governo e il Ministro Azzolina ascoltino il grido d’allarme di studenti, famiglie e insegnanti e stanzino un fondo straordinario per il sostegno delle scuole paritarie e la detraibilità delle rette pagate dalle famiglie”

“La fase2 che deve far ripartire la Nazione – conclude il Consigliere Varaldo – non può prescindere dalla tutela e dallo sviluppo del sistema educativo scolastico della scuola pubblica, statale e paritaria”

Tommaso Varaldo – Consigliere Comunale e Capogruppo al Comune di Chieri e Presidente Associazione Infanzia e Famiglia AIEF

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia