Scuole paritarie e bandi Pon, Turi (Uil): chiedono equità o vogliono privilegi? Le regole vanno rispettate

Stampa

Equità o privilegi? Cosa vogliono le scuole paritarie? – è la domanda che si pone il segretario generale della Uil scuola, Pino Turi, in merito ai bandi Pon e all’accesso delle scuole private. Queste scuole – aggiunge Turi – sono state aiutate come è giusto che sia. Rivendicare altro ci sembra andare contro quanto previsto dalla Costituzione e fare una forzatura rispetto al buon senso.

Vale la pena di ricordare che i progetti Pon sono finalizzati al superamento delle disuguaglianze. Non perseguono finalità di altro tipo.

La fideiussione è garanzia sociale ed economica. Garantisce l’adempimento a seguito di un’obbligazione che in questo caso è sociale; segue regole che valgono per tutti.

Basta divisioni. Ognuno rientri nel proprio alveo normativo e sociale – esorta Turi.
Le regole e le norme costituzionali vanno rispettate tutte e non interpretate, magari per ragioni di consenso politico

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!