Scuole paritarie, Compagnie Opere Educative: convegno 24-26 febbraio

WhatsApp
Telegram

comunicato Compagnie Opere Educative – E’ questo il titolo della XVIII edizione del convegno nazionale che le oltre 500 scuole paritarie aderenti alla Compagnia delle Opere Educative, facenti capo a circa 200 enti gestori presenti in  tutta Italia, terranno dal 24 al 26 febbraio 2017 a Pacengo di Lazise (VR) presso l’Hotel Parchi del Garda.

Servire la crescita della persona, è questo il compito arduo e affascinante di ogni educatore, di ogni insegnante. Far crescere quel seme che è già dentro ogni uomo: il seme dello stupore di fronte alla realtà, del desiderio di conoscerla, dell’impeto di portare il proprio contributo perché quello che si incontra possa compiersi per il bene di tutti.
Perché questo accada, occorrono –prima ancora che strutture, riforme e programmi scolastici- adulti che siano educatori aperti e curiosi, che abbiano cura della propria umanità per poter trasmettere ai giovani, in modo interessante e convincente, domande e ipotesi di lavoro.

Il programma dei lavori è stato pensato e strutturato proprio a partire da questa consapevolezza. Per questo, oltre ai numerosi workshop su diversi aspetti che oggi interpellano in modo particolare la responsabilità di chi gestisce scuole (alternanza, comunicazione, innovazione tecnologica, bilancio sociale, welfare aziendale, ruolo dei rettori, dati demografici), si terranno in plenaria alcuni incontri con relatori di grande rilievo.

Nella serata di apertura, dopo un saluto del sottosegretario all’istruzione Gabriele Toccafondi, interverrà il Costituzionalista Andrea Simoncini sul tema Libertà di educazione e bene comune; nella giornata di sabato si svolgerà, alla mattina, una interessante tavola rotonda dal titolo Far crescere la persona. Il compito della scuola nel cambiamento d’epoca, con la partecipazione di Giorgio Vittadini, Presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, Stefano Colli-Lanzi, CEO di Gi Group e Ignacio de los Reyes, Direttore generale Be Education di Madrid, e al pomeriggio un incontro di testimonianze sulla collaborazione tra scuole; l’incontro conclusivo di domenica mattina -Eredi e liberi – La trasmissione della cultura e della tradizione nella scuola di oggi- vedrà la presenza di alcuni ospiti di eccezione, tra cui in particolare François-Xavier Bellamy, docente di Filosofia nei licei di Parigi e autore del libro “I diseredati ovvero l’urgenza di trasmettere” che in Francia sta risvegliando un importante dibattito sull’educazione.

Per far crescere i giovani occorrono adulti desiderosi di imparare. E’ questo, in definitiva, il senso degli incontri previsti al convegno e del lavoro che Compagnia delle Opere Educative, attraverso il confronto e l’aiuto reciproco, offre anche quest’anno a tutti i protagonisti del mondo della scuola, per rilanciare continuamente la responsabilità di persone e opere appassionate alla crescita dei giovani e alla costruzione del bene comune.

Milano, 23 febbraio 2017

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff