Scuole paritarie cercano insegnanti infanzia, possibile assumere educatori

di redazione

item-thumbnail

Si tratta di un emendamento al Decreto Scuola, che approderà in Aula alla Camera il 25 novembre, per sopperire alla mancanza di docenti abilitati nelle scuole di infanzia paritarie. 

L’emendamento

“Dopo il comma 6, aggiungere il seguente:
6-bis. Per garantire il regolare svolgimento delle attività nelle scuole dell’infanzia paritarie, qualora si verifichi l’impossibilità di reperire personale docente con il prescritto titolo di abilitazione per le sostituzioni, in via transitoria per l’anno scolastico 2019/2020, è possibile, al fine di garantire il funzionamento della scuola anche senza sostituzione, prevedere un supporto educativo temporaneo, attingendo alle graduatorie comunali degli educatori dei servizi educativi per l’infanzia in possesso di titolo idoneo a operare nei servizi per l’infanzia.

I servizi resi presso le scuole dell’infanzia paritarie come supporto educativo temporaneo sono utili ai fini dell’inserimento nelle graduatorie del personale statale e per il computo dell’anzianità economica o giuridica nel caso in cui il predetto personale è destinatario di un contratto presso le istituzioni scolastiche statali, solo quando resi da personale docente.”

Spesso le scuole paritarie lamentano la difficoltà a reperire docenti in possesso di abilitazione. Con l’emendamento in questione si dà respiro a tali difficoltà.

N.B. Il testo del Decreto non è ancora approvato in via ufficiale, sarà presentato in Aula alla Camera il 25 novembre e il 26 avranno inizio le votazioni. A fine settimana il testo, se approvato, passerà al Senato.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione