Scuole paritarie, AGIDAE: arrivino presto contributi statali, rischio collasso economico

Con una lettera inviata al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ai ministri dell’Istruzione e dell’Economia, Lucia Azzolina e Roberto Gualtieri, e a tutte le Direzioni Generali Usr, Padre Francesco Ciccimarra, presidente dell’Agidae, Associazione Gestori Istituti Dipendenti dall’Autorità Ecclesiastica, firmataria dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro per le scuole paritarie di ogni ordine e grado, ha sollecitato con urgenza l’erogazione dei contributi ministeriali dovuti alle scuole paritarie, già nella disponibilità delle Direzioni Generali da oltre 10 giorni.

“Tante scuole sono in attesa di parte dei contributi del 2019, oltre ai contributi di competenza 2020″, spiega in una nota Agidae -. Nell’attuale situazione di gravissima crisi dovuta al blocco delle attività didattiche ed economiche, imposta dal Governo per evitare la diffusione del Covid-19, le scuole non sono più in grado di reggere i costi di gestione comprensivi del pagamento degli stipendi ai propri dipendenti, anche a motivo della enorme difficoltà delle famiglie ad ottemperare al pagamento delle rette scolastiche”.

“Si auspica vivamente – conclude il comunicato – che tutto possa avvenire in tempi brevissimi al fine di evitare il blocco totale e immediato del sistema scolastico paritario”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia