Scuole non statali, docenti lavorano gratis. Sospese 47

WhatsApp
Telegram

La sospensione riguarda oltre ai docenti non pagati anche sospetti sulla votazione degli studenti e locali inadeguati.

Le sospensioni, con rischio di revoca della parità, rientra nel piano di visite del Ministero che è partito nel 2015 e che ha visto ben 326 ispezioni in tutte le regioni.

Nel totale le scuole da ispezionare sono 1.700 delle quali ne sono state ispezionate in due anni 614. Di queste 47 sono state sospese.

Le sospensioni vanno da Milano a Pavia per passare da Ragusa. Ad essere denunciati non soltanto i proprietari, dirigenti e studenti.

Tra i reati anche buste paga fittizie per i docenti che lavorano soltanto per cumulare punteggio.

Il prossimo anno sono previste altre ispezioni, un’operazione pulizia che si pone come obiettivo normalizzare un intero settore

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria, EUROSOFIA: Il 3 febbraio non perderti il webinar gratuito a cura della Prof.ssa Maria Grazia Corrao