Scuole non statali. Carrozza, “‘svolgono un ruolo importante, non ne potremmo fare a meno”

di redazione
ipsef

red – Durante una conferenza stampa al Meeting di Rimini il Ministro Carrozza ha affermato: ”Credo al fatto che sia possibile un’autorganizzazione, dare libertà di scelta alle famiglie ma nell’ottica di un provvedimento complessivo’. ”Che poi ci possano essere modelli diversi sotto il profilo culturale o religioso, sono d’accordo”. La Centemero, responsabile scuola del PdL, "c’è una parte della sinistra che non la pensa come lei".

red – Durante una conferenza stampa al Meeting di Rimini il Ministro Carrozza ha affermato: ”Credo al fatto che sia possibile un’autorganizzazione, dare libertà di scelta alle famiglie ma nell’ottica di un provvedimento complessivo’. ”Che poi ci possano essere modelli diversi sotto il profilo culturale o religioso, sono d’accordo”. La Centemero, responsabile scuola del PdL, "c’è una parte della sinistra che non la pensa come lei".

"Sulle scuole paritarie la ministra Carrozza passi dalle parole ai fatti, evitando di modificare in senso restrittivo la legge Berlinguer e prendendo posizione rispetto al suo stesso partito che impedisce di calendarizzare in Commissione cultura alla Camera un’indagine conoscitiva sul sistema integrato d’istruzione in Italia e in Europa". Ad affermarlo è Elena Centemero, responsabile nazionale Scuola, Università e Ricerca del Pdl. "

C’è, purtroppo, una parte della sinistra – conclude – che non la pensa come la ministra, come ha dimostrato il referendum di Bologna, e che mette ancora in discussione la libertà di scelta educativa delle famiglie e il pieno titolo delle scuole paritarie ad essere considerate pubbliche".

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione