Scuole medie e superiori aperte d’estate, si parte. Giannini: partecipazione docenti volontaria, ma compenso “non molto alto”

WhatsApp
Telegram

Si torna a parlare di scuole aperte in estate e anche nei giorni festivi. Il progetto sembra essere pronto e molto probabilmente sarà avviato in alcune grandi città.

Si torna a parlare di scuole aperte in estate e anche nei giorni festivi. Il progetto sembra essere pronto e molto probabilmente sarà avviato in alcune grandi città.

Il progetto, a dire la verità, è già stato presentato in Giappone, si chiama "Scuole al centro" e prevede l'apertura delle scuole nel periodo estivo. Un investimento da 10 milioni di euro che interesserà probabilmente città come Milano, Roma, Napoli e Palermo.

Obiettivo: diventare il posto, il luogo di ritrovo per ragazzi che hanno come unica alternativa la strada.

Il progetto coinvolge in questo momento le scuole medie e superiori. Gli studenti avranno l'opportunità di dedicarsi allo sport, alla musica, al teatro, ai laboratori artistici.

Il progetto vedrà il coinvolgimento anche degli insegnanti, ma solo su base volontaria.

Ma alla domanda "Con un compenso?" il Ministro risponde "Sì, un compenso, ma non molto alto". Se pensiamo che per un lavoro di mesi, complesso e delicato come quello di commissario per il concorso docenti i compensi saranno ridicoli, non osiamo pensare a quanto possa corrispondere "non molto alto".

E all'ipotesi che potrebbero esserci proteste del personale, con la richiesta di compensi più alti, il Ministro risponde "Credo che non incontremo grandi difficoltà".

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito