Scuole italiane verso la digitalizzazione: firma elettronica digitale, sempre più utilizzata nel 2020

Stampa

Con l’avvento dello SPID è sempre più comune parlare di firma elettronica digitale in Italia e anche le scuole si sono attrezzate per innovare questo aspetto, sia nel rapporto tra collaboratori che con le famiglie. Il portale dedicato SIDI è un’ottima iniziativa che ha però dei limiti tecnici e di efficienza considerando l’enorme struttura, la varietà e la quantità di soggetti coinvolti nel settore scolastico.

Viene naturale chiedersi se la firma digitale online sia davvero così importante e se eventualmente esistano provider alternativi.

Perché utilizzare la firma elettronica per le comunicazioni scolastiche

Dalla scrivania sobbarcata di scartoffie di una scuola del 21esimo secolo la risposta a questa domanda potrebbe sembrare molto ovvia: sprecare meno carta e avere più ordine tra i documenti. Ma i vantaggi di firmare in via digitale in ambito scolastico sono più diversificati.

In primis vanno considerati i vantaggi della firma digitale online in termini di tempistiche. Bastano infatti pochi secondi per firmare (e chiedere di firmare) autorizzazioni, modulistica e accettazioni, agevolando la comunicazione tra scuola e famiglia, ma anche tra datori di lavoro e collaboratori. Sono stati elaborati servizi come quelli offerti da Yousign (un’azienda tecnologica francese specializzata in firme elettroniche ed autorizzata dall’Unione Europea) grazie ai quali è possibile tenere traccia dei progressi dei firmatari ed eventualmente inviare dei promemoria, In secondo luogo, ci sono situazioni in cui stampare, firmare e poi scannerizzare un documento per inviarlo via email potrebbe essere difficile o addirittura impossibile a causa di scarse disponibilità tecnologiche. Infine, l’Italia è ancora costellata da zone a rischio contagio. Poter ridurre i rischi di contatto, digitalizzando l’apposizione di una firma, è una mossa che dimostra responsabilità da parte delle scuole.

Provider certificati per uno strumento valido, legale e versatile

Le firme digitali sono legali e valide nell’Unione Europea. In Italia sono regolate dal Decreto Legislativo n. 179 (CAS 3.0) del 26 agosto 2016 (Codice dell’Amministrazione Digitale). Risulta però importante scegliere un provider certificato e flessibile che accompagni nel percorso della creazione della firma digitale. Yousign permette di creare una firma digitale rapidamente e rende possibile il suo utilizzo su contratti di ogni provenienza: assicurativi, bancari immobiliari, di amministrazione pubblica e legali. Si tratta di un provider autorizzato dall’Unione Europea per la creazione e il rilascio di firme digitali. Attraverso il portale si può richiedere di verificare l’affinità del servizio ai proprio gusti con una demo gratuita e consultare le tariffe degli abbonamenti. I servizi offerti hanno prezzi smart con alle spalle la qualità di un team preparato, un’azienda ben strutturata per andare incontro alle sfide che l’era digitale mette davanti a noi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur