Scuole italiane: rapporto docente-alunno troppo alto, per ogni insegnante 10 studenti

di Patrizia Del Pidio
ipsef

Il rapporto alunni-docenti nelle scuole italiane è ancora troppo elevato andando ad influenzare negativamente sia la gestione del tempo didattico sia i livelli di apprendimento degli allievi.

Il rapporto alunni-docenti nelle scuole italiane è ancora troppo elevato andando ad influenzare negativamente sia la gestione del tempo didattico sia i livelli di apprendimento degli allievi.

In questo modo il divario esistente con gli altri Paesi dell’UE non può che aumentare facendo in modo che i coetanei europei dei nostri ragazzi continui ad avere performance più brillanti.

Il rapporto alunni-insegnanti è di 10,9 a 1 ma in esso sono compresi anche gli insegnanti di sostegno il cui rapporto è 1 a 1,8.

Per approfondire Nel 2014, 721.590 docenti per 7.881.632 alunni: un rapporto di circa 1 docente ogni 10 alunni

Se si considera che su un numero totale di 721.590 docenti bisogna sottrarne circa 110 mila di sostegno si capisce benissimo che il rapporto si eleva ancora di più poiché il numero di alunni resta invariato mentre quello degli insegnanti cala di 1/7.




Il numero totale degli alunni previsti per l’anno scolastico 2014/2015 è di 7.881.632, calcolando il rapporto di questi alunni con quello dei docenti, esclusi gli insegnanti di sostegno, il rapporto diventa di 12,8 a 1.

Gli insegnanti di sostegno crescono più degli alunni

Nel frattempo sono aumentati i posti di sostegno nelle scuole italiane per l’anno scolastico 2014/2015. A confermarlo sono i dati ufficiosi che oltre a dire che i posti sono aumentati rivelano anche che hanno avuto un incremento maggiore rispetto agli alunni disabili inseriti.

I dati ufficiosi, infatti, dicono che i posti di sostegno sono 117.556, 7340 in più rispetto a quelli dello scorso anno per una percentuale del 6,7 % in più, mentre il numero degli alunni disabili è aumentato del 3,5%.

Questo ha fatto si che il rapporto insegnante di sostegno/alunni, fissato per legge a 2, si è abbassato a 1,85.

Versione stampabile
soloformazione