Scuole italiane all’estero, incontro MAECI-Sindacati per l’avvio dell’a.s. 2016/17

Stampa

MAECI e OO.SS., come apprendiamo dallo Snals, si sono incontrati in data odierna, 15/06/2016, per affrontare tematiche, afferenti alle scuole italiane all'estero.  

MAECI e OO.SS., come apprendiamo dallo Snals, si sono incontrati in data odierna, 15/06/2016, per affrontare tematiche, afferenti alle scuole italiane all'estero.  

Le tematiche oggetto dell'incontro: mobilità  all’estero; contingente per l’a.s. 2016/17 e nomine all’estero; aggiornamento delle Graduatorie Permanenti per la destinazione all’estero del personale docente e Ata; proroga delle graduatorie per le supplenze all’estero; intesa su PMOF   per gli anni 2015/16 e 2016/17; modalità di selezione per la destinazione all’estero dei Dirigenti scolastici  per l’a.s 2016/17; iter e contenuti del Decreto legislativo sull’estero previsto dalla L.107. 

Per quanto riguarda la mobilità, il Maeci ha comunicato di voler intervenire tramite un decreto direttoriale per i trasferimenti a domanda e d'ufficio, incontrando la netta opposizione dei sindacati, che intendono applicare il CCNL sulla mobilità all’estero, come previsto d'altra parte dall'art. 108 del Contratto. I sindacati hanno annunciato, pertanto, di voler attivare azioni sul piano politico-sindacale e giudiziario.

Quanto al contingente per l'a.s. 2016/17 e le nomine all'estero, considerato il ritardo del MEF nell'autorizzare detto contingente e del Maeci nell'avviare le procedure di nomina all'estero, i sindacati hanno sollecitato l'Amministrazione al riguardo, evidenziando il rischio di un non corretto avvio dell'anno scolastico.

Le graduatorie permanenti, ha informato il Maeci, la cui scadenza è fissata per il prossimo 31 agosto, saranno prorogate di un anno tramite apposito decreto, in modo da garantire l’avvio delle nomine all’estero per l’a.s.  2016/17. 

Come per le suddette graduatorie, anche per quelle di supplenza all'estero sarà prevista un proroga per l'anno scolastico 2016/17, nelle more dell'applicazione delle predisposizioni dettate dalla legge n. 107/2015.

Raggiunta, invece, l'intesa tra Miur/Maeci e OO.SS. sui criteri relativi alla distribuzione delle risorse per i Progetti di Miglioramento dell’Offerta Formativa (PMOF) del corrente a.s.; sottoscritta, inoltre, l’ipotesi di Intesa sui criteri  per l’a.s. 2016/17.

Per quanto riguarda i criteri utilizzati per la concessione delle proroghe agli attuali dirigenti in servizio all'estero, i sindacati hanno espresso le loro riserve, così come per i criteri di selezione per il prossimo anno scolastico. In particolare,  alcune OO.SS. ha espresso la richiesta di abbassare da 6 a 4 gli anni di servizio necessari per l'accesso alle selezioni per poter essere destinati all'estero.

Ultimo punto affrontato, i contenuti del decreto legislativo sull'estero, previsto dalla legge n. 107/2015. Il Maeci ha comunicato che il decreto sarà reso noto ai sindacati, non appena sarà concluso l'iter previsto dalla legge, compreso il passaggio per il parere del Consiglio generale degli italiani all’estero, prima comunque della presentazione al Consiglio dei Ministri.

 I sindacati hanno infine ribadito la loro netta opposizione a qualsiasi modifica del quadro ordinamentale delle materie d'insegnamento delle scuole statali italiane all'estero e ad ogni intervento in deroga al vigente CCNL  in  materie riservate al contrattazione per la destinazione e alla gestione all’estero del personale docente e Ata.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur