Scuole comuni colpiti dal sisma, anno scolastico valido con meno di 200 giorni

Lo scorso 3 febbraio, il Consiglio dei Ministri ha adottato un apposito decreto legge volto a superare le problematiche che stanno attraversando le scuole dei comuni colpiti dal terremoto.

Il 6 febbraio, poi, l’Amministrazione ha pubblicato la nota n. 1166 del 06/02/2017, con la quale sono stati prorogati i termini per le iscrizioni, che si riapriranno il 13 febbraio e si concluderanno il 7 marzo. La riapertura delle iscrizioni riguarda le scuole dei comuni di Abruzzo, Lazio, Umbria e Marche coinvolti dal sisma e tutte le province dell’Abruzzo colpite dal maltempo.

Nella medesima nota del 6 febbraio sono stati anticipati alcuni dei contenuti del Decreto Legge summenzionato, relativi alla validità dell’anno scolastico e alla frequenza degli allievi, prevedendo, inoltre, eventuali disposizioni relative a scrutini ed esami.

Nello specifico, nella nota leggiamo che l’anno scolastico è valido, anche se non sono stati effettuati 200 giorni di lezione e che i Consigli di Classe possono procedere alla valutazione finale degli alunni delle scuole secondarie di I e II grado, anche se non hanno raggiunto la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato.

Questo quanto riportato nella nota:

l’anno scolastico mantiene la validità anche se non sono stati effettuati 200 giorni di lezione,  in deroga a quanto stabilito all’art. 74, comma 3, del d.lgs 16 aprile 1994, n° 297;

in deroga agli articoli 2, comma 10, e 14, comma 7, del d.p.r. 22 giugno 2009 n°122, i Consigli di Classe possono procedere alla valutazione finale degli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado anche se non hanno raggiunto la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato.

Infine, il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca è stato autorizzato ad emanare, in caso di necessità, un’Ordinanza Ministeriale per derogare alle vigenti disposizioni in materia di scrutini ed esami e di rilevazioni esterne degli apprendimenti.

Iscrizioni. Proroga nei comuni colpiti: dal 13 febbraio al 7 marzo

nota

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia