Argomenti Archivio 2015

Tutti gli argomenti

Scuole chiuse il sabato: per migliorare il servizio, non per risparmiare

Di Lalla
Stampa

L'Ufficio Scolastico dell'Emilia Romagna interviene sulla chiusura generalizzata degli edifici scolastici nella giornata del sabato. Trattandosi di un tema di particolare impatto su studenti e famiglie, Collegi dei docenti e di istituto devono valutarne adeguatamente la necessità e la richiesta.

L'Ufficio Scolastico dell'Emilia Romagna interviene sulla chiusura generalizzata degli edifici scolastici nella giornata del sabato. Trattandosi di un tema di particolare impatto su studenti e famiglie, Collegi dei docenti e di istituto devono valutarne adeguatamente la necessità e la richiesta.

La questione attiene alle competenze delle istituzioni scolastiche in materia di organizzazione del servizio (DPR 275/99). Tuttavia le scuole possono agire autonomamente solo per "rispondere a specifiche, motivate, diffuse e condivisibile esigenze dell'utenza, tese a migliorare l'efficienza e l'efficacia del servizio scolastico offerto " . In sostanza, quello che si chiama "interesse della comunità".

La decisione va comunque assunta previa deliberazione degli OO.CC. e intese interistituzionali.

Non può invece essere considerato parametro giustificativo il risparmio di spesa (nè per le scuole nè per gli EE.LL.), trattandosi di un servizio pubblico fondamentale.

Negli ultimi anni si sono infatti intensificate le decisioni delle scuole circa l'adozione sistematica della "settimana corta", decisione accettata non sempre di buon grado dalle famiglie, sopratutto per scuola primaria e secondaria di I grado.

La circolare dell'Ufficio Scolastico Emilia Romagna

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur