Scuole chiuse per emergenza coronavirus, ma le lezioni a Vo’ proseguono: saranno online

di redazione

item-thumbnail

A Vo’, piccolo comune della provincia di Padova, le scuole sono state chiuse subito dopo l’emergenza coronavirus, eppure le lezioni non si fermano.

Già da sabato le scuole di Vo’ sono state chiuse per il diffondersi del coronavirus, ma il dirigente scolastico Alfonso D’Ambrosio ha subito pensato a una soluzione per non far perdere le lezioni agli alunni e far vivere loro nella “normalità”. Da giovedì gli studenti seguiranno le lezioni online.

La sede di servizio di D’Ambrosio conta 9 scuole, 3 dell’infanzia, 4 primarie e 3 secondarie di primo grado, divise su 3 paesi: Lozzo Atestino, Cinto Euganeo e Vo’ Euganeo.

Da giovedì tentiamo il percorso di lezioni online. Lo faremo prima di tutto per la nostra comunità, con un pensiero costante agli studenti, ai genitori, ai docenti di Vo’ Euganeo, uno dei 3 comuni su cui è il nostro comprensivo. Lo faremo in rispetto della privacy, ma lo faremo con il cuore. Basta un’ora al giorno per restituire la voce dei loro insegnanti ai nostri piccoli alunni, attraverso una lettura, una riflessione. Lo faremo utilizzando piattaforme gratuite. Se qualche insegnante, qualche esperto ha voglia di aiutarci, anche con un intervento divertente, curioso, mi scriva” questo l’appello del dirigente.

E D’Ambrosio non è estraneo alla tematica – riporta Vita –  è stato infatti un insegnante esperto di robotica educativa, immersive lab, making, coding, appassionato di innovazione didattica, ed è stato eletto nel 2016 miglior docente innovatore italiano.

La Ministra Azzolina ieri, dopo la task force del Ministero dell’istruzione sull’emergenza coronavirus, ha spiegato che si stanno studiando soluzioni per la didattica a distanza, per garantire un servizio pubblico essenziale agli studenti.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione