Scuole chiuse in Campania, Uil: clima di preoccupazione verso il concorso straordinario

Stampa

Uil – La decisione del Presidente della Regione De Luca pone un momento di riflessione collettivo sulla situazione per come si sta evolvendo.

In questo senso bisogna abbandonare le pregiudiziali politiche e fare di difficoltà virtù – osserva il segretario generale della Uil scuola Pino Turi.

Estendere alla società, come comunità territoriale, le regole che la scuola si è data mostra in modo endogeno come una comunità si difende con la coesione e l’unione.
Tenere insieme in questo momento un popolo preoccupato e disorientato significa eliminare ogni ulteriore motivo di stress e preoccupazione. Ciò vale per gli insegnanti, gli studenti, le famiglie. Le persone più fragili e anche quanti, come gli insegnanti precari, preoccupati del modo nel quale si sta proiettando il concorso straordinario.
Un clima di preoccupazione che taglia trasversalmente tutto il mondo scolastico e la società.

Questo concorso non serve per un interesse pubblico, non ha effetti pubblici visto che sono le stesse persone quelle che stanno insegnando in questi giorni e che lo faranno per i prossimi due anni, almeno.

Campania, troppi contagi: scuole chiuse, didattica a distanza fino al 30 ottobre

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia