“Le scuole cattoliche paghino le tasse”: già 12.000 firme

WhatsApp
Telegram

La sentenza della Cassazione che stabilisce il pagamento dell’Ici anche per gli immobili scolastici confessionali “è la buona novella laica di luglio”, commenta il segretario Uaar Raffaele Carcano, “che mette un freno ai privilegi fiscali di cui gode la Chiesa cattolica e lancia un segnale importante alla politica troppo spesso clericale”.

La sentenza della Cassazione che stabilisce il pagamento dell’Ici anche per gli immobili scolastici confessionali “è la buona novella laica di luglio”, commenta il segretario Uaar Raffaele Carcano, “che mette un freno ai privilegi fiscali di cui gode la Chiesa cattolica e lancia un segnale importante alla politica troppo spesso clericale”.

L’Uaar (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti) ha avviato una campagna per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema, invitando i cittadini a sollecitare i propri comuni affinché verifichino la situazione tributaria degli istituti paritari presenti nel territorio. Circoli e referenti Uaar stanno già scrivendo ai comuni e la petizione su Change.org, che ha già raccolto in pochissimo tempo 12.000 firme, chiede al Governo di non intervenire sulla normativa e anzi di incoraggiare i comuni a riscuotere le tasse dovute e far rispettare l’articolo 33 della Costituzione. Prosegue il segretario Uaar: “Le istituzioni devono comprendere che esiste un’opinione pubblica laica che vuole essere ascoltata”.

“Se, nonostante le alte rette richieste e il miliardo di euro l’anno tra privilegi fiscali e finanziamenti statali, questi istituti non riescono ad andare avanti”, fa notare Carcano, “il problema sta nel progetto educativo della Chiesa, sempre più elitario ed esclusivista. Mentre ci si dimentica che stanziare fondi per la scuola pubblica e laica è anche un investimento culturale e sociale di ampio respiro.”

La petizione: https://www.change.org/p/le-scuole-private-paritarie-paghino-l-ici-imu-tasi

La pagina della campagna: http://www.uaar.it/uaar/campagne/ici-private

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur