Scuole Calabria, Spirlì: “Il Tar si assume la responsabilità. Spero che le prossime settimane non siano dolorosi per l’aumento dei casi”

Stampa

Scuole di ogni ordine e grado riaperte da domani in Calabria.

Il Tar della Calabria, infatti, ha sospeso l’ordinanza emessa venerdì dal presidente della Regione Nino Spirlì che sospendeva la didattica in presenza in tutte le scuole (ad eccezione dei nidi nella fascia di età 0-3) con attivazione della Dad.

Il Tar, che ha fissato l’udienza di merito per il 14 aprile, ha così accolto il ricorso presentato da un gruppo di genitori, docenti, presidi e associazioni di tutta la regione.

Scuole Calabria, il Tar sospende ordinanza di Spirlì per chiusura fino al 21 marzo

Il commento di Spirlì

“Il Tar ha deciso e si assume la responsabilità. Mi auguro che le prossime settimane non siano dolorose dal punto di vista dell’aumento dei contagi. Noi comunque continueremo a lavorare per tutelare la salute di tutti i calabresi”. Così Nino Spirlì, commenta la decisione del Tar che ha riaperto le scuole.

“La presenza delle varianti – ha aggiunto – è stata acclarata su campioni per cui le varianti sono già presenti sul territorio in buon numero. Non voglio fare terrorismo psicologico ma devo riflettere assieme al commissario Longo sulla necessità di prevenire piuttosto che poi dover curare”.

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile