Scuole aperte in estate come centri estivi, certamente non con i docenti, esausti per stress da lavoro. Lettera

Stampa
ex

inviata da Cosimo D’Agostino  Dirigente Scolastico –  Stupenda idea quella della Sindaca Raggi ! Mi pongo, tuttavia, un problema ed un quesito cui certo la stessa Prima cittadina non avrà già mancato di trovare e dare risposta.

Vorrei, infatti, sapere come la Sindaca Raggi abbia ipotizzato di organizzare tale splendida soluzione ( questo lo penso veramente) e, in particolare, se non soprattutto, a chi affidare i bambini dentro le scuole “nei due turni, mattina e sera ” come la stessa, testualmente, specifica.

Certamente come tutti (forse) sanno anche la Raggi sarà al corrente di quanto le docenti e i docenti siano già esausti, se non al limite dell’esaurimento per stress da lavoro ed utilizzo del p.c. oltre ogni limite imposto per i lavoratori dalla leggee 81/ 08 ; un lavoro che tutti (forse) sanno li ha visti in questi mesi impegnati, senza la minima esagerazione, quasi quotidianamente 12 ore al giorno e, spesso, sabati, domeniche e festivi vari compresi.

Visto, quindi, che come modestissimo dirigente scolastico questo l’ho compreso assai facilmente, non riuscendo ad ipotizzare, per parte mia, una soluzione che non comprometta il giusto e più che mai strameritato riposo che i docenti dovranno concedersi durante l’estate, sono convinto che, ben più di me, semplicissimo dirigente, una grande Sindaca di una grande città, prima di avanzare tale molto apprezzabile proposta, sicuramente avrà già in tasca anche la soluzione.

Non le resta che socializzarcela.

Raggi: penso a riapertura scuole a luglio come centri estivi. Bambini devono recuperare legami sociali

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata