Scuole aperte d’estate? Impossibile per condizioni climatiche, edifici e strutture. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Franco Terracciano – Aprire le scuole d’estate è tecnicamente una follia.

Visto che la proposta si ripresenta ogni anno, vorrei sapere dai sostenitori dove si dovrebbero mettere gli alunni. Con queste temperature africane “piazzare” 25-30 alunni già stanchi per l’anno scolastico e un docente sudato, per 5, 6 ore, in un’aula surriscaldata è da denuncia.

Gli spazi esterni degli edifici scolastici, poi, sono assolutamente inadeguati per qualsiasi attività ludica o psicomotoria a causa del sole battente.

Non parliamo delle palestre, quando ci sono, che in estate sono delle fornaci.

I nostri edifici scolastici sono tutti a norma per prevedere qualsiasi attività estiva visto che, per la maggior pare, sono in sofferenza pure nel periodo invernale? E lo stanco, demotivato personale docente quando va in ferie se le scuole sono aperte pure d’estate?

Versione stampabile
anief anief
soloformazione