Scuole aperte d’estate, il piano del Ministero non piace: oltre il 70% non intende partecipare alle attività [ESITO SONDAGGIO]

Stampa

Non sembra piacere affatto il piano scuole aperte d’estate promossa dal Ministero dell’Istruzione: è quanto emerge dal sondaggio istantaneo di Orizzonte Scuola che in meno di 24 ore ha visto la partecipazione di oltre 5 mila utenti.

Gli utenti che non intendono partecipare alle attività d’estate sono stati infatti 3725, più del 71% degli intervenuti totali.

Chi invece pensa di partecipare alle attività estive previste dal piano del Ministero è stato il 18% del totale.

Ma c’è anche chi non ha ancora deciso se parteciperà o meno alle iniziative estive: nel sondaggio di Orizzonte Scuola gli indecisi sono stati infatti il 10% del totale.

NOTA I sondaggi online di Orizzonte Scuola non hanno un valore statistico, si tratta di rilevazioni non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno lo scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

A supporto di questi numeri alcuni commenti di utenti che sono intervenuti sui nostri canali social:

Sono stata in presenza quasi tutto l’anno con la paura e lo stress continuo…. In estate lontano da tutti a rigenerarmi il cervello“.

Ma scherzano? io ho lavorato normalmente non ho nulla da recuperare in estate…e dei miei studenti nessuno verrebbe a scuola

Le scuole italiane hanno bisogno di interventi per essere messe in sicurezza, di creare nuovi spazi e ridurre le classi pollaio, investire in sistemi di aerazione forzata e aumentare l’organico. Pensassero ad investire i soldi pubblici in modo serio per non trovarci a settembre nella stessa situazione di quest’anno“.

Scuola d’estate, quali attività da giugno a settembre. I docenti non saranno coinvolti a luglio e agosto

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur