Scuole aperte anche il pomeriggio, 3mila euro ai docenti che si occuperanno dei progetti di recupero e potenziamento

WhatsApp
Telegram

Potrebbe essere questa una novità collegata alla riforma del docente tutor e orientatore che in questi giorni è stata avviata dal Ministro Valditara e che investirà, oltre al docente che avrà specifico incarico di coordinatore per le attività di tutorato, anche gli altri docenti che si vorranno impegnare in attività extracurriculari.

Ricordiamo che il tutor, nelle scuole secondarie di I e II grado, dovrà aiutare ogni studente a rivedere le parti fondamentali che contraddistinguono ogni E-port-folio personale (il percorso di studi compiuti, anche attraverso attività che ne documentino la personalizzazione; lo sviluppo documentato delle competenze in prospettiva del proprio personale progetto di vita culturale e professionale tra cui le competenze sviluppate a seguito di attività svolte nell’ambito dei progetti finanziati con fondi europei o, per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado, dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO)), per citare quelle di interesse in questo articolo (se vuoi conoscere tutti i compiti del docente tutor, vai qui.)

Le attività extracurriculari dovranno essere organizzate dalla scuola e dovranno necessariamente coinvolgere anche altri docenti. Si tratta di attività sia di potenziamento che di recupero degli apprendimenti: come può essere la partecipazione ai giochi matematici o il recupero delle competenze e apprendimenti di discipline nelle quali magari lo studente presenta carenze.

Il tutor dovrà personalizzare la formazione dei ragazzi, un piano per ogni studente, attraverso, anche attività extra curriculari e il coinvolgimento degli altri docenti diventa di conseguenza necessario. Per quanti si impegneranno i pomeriggi, è previsto un ulteriore finanziamento di 3mila euro lordi, come anticipato ieri dal Ministro Valditara in una diretta sul canale Youtube del Ministero.

Così – ha detto – possiamo aiutare quei ragazzi che rischiano di restare in strada il pomeriggio, perché i genitori lavorano o non possono pagare le lezioni private. E i ragazzi possono approfondire e studiare con insegnanti appositamente pagati per personalizzare i talenti.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso