Scuole all’estero: informativa su nomine, posti sostegno, Mof e funzioni strumentali

di redazione
ipsef

Il 7 novembre u.s., si è svolto un incontro sindacati-rappresentati del Maeci, avente per oggetto le nomine dei dirigenti scolastici all’estero, le scuole Europee, i Lettorati, i posti di sostegno e il MOF.

Nomine dirigenti

Il Maeci, come riferisce lo Snals, ha informato le OO.SS. sullo stato delle nomine dei dirigenti scolastici a.s. 2018/19, illustrando inoltre le procedure svolte per la selezione dei sette posti assegnati.

Scuole Europee e Lettorati

Per le scuole Europee, i rappresentanti del Maeci hanno informato che tutti i posti sono stati assegnati, eccetto quello di Varese.

Quanto ai Lettorati, sono stati assegnati quasi tutti i posti di DSGA, di assistente amministrativo e di personale docente.

Posti di sostegno

I sindacati, ai fini dell’assegnazione dei 10 posti di sostegno previsti, hanno chiesto al Maeci di stipulare un’intesa per definire criteri trasparenti e oggettivi di individuazione dei docenti.

MOF e funzioni strumentali

La base di partenza, riferisce ancora lo Snals, è l’ipotesi di Intesa a.s. 2018/19, secondo cui dall’importo complessivo, pari a euro 964.841,00, sono sottratte le somme corrispondenti a 60 funzioni strumentali, a ciascuna delle quali destinare un importo lordo dipendente pari ad euro 1.549,37 per un totale lordo stato di euro 115.459,05, da distribuire a tutte le sedi in cui opera un collegio dei docenti.

Le risorse restanti, pari a 849.381,95 euro, sono così suddivise:

1) un terzo di euro 283.127,31 per i progetti finalizzati alla integrazione di alunni diversamente abili, all’inclusione di alunni con bisogni educativi speciali nelle scuole statali nonché a quelli programmati di formali accordi con le autorità locali. Per ciascuno di essi la quota di finanziamento è fissata in euro 1.500,00;

2) i due terzi ossia gli euro 566.254,63 sono ripartiti in base al numero di personale con contratto a tempo indeterminato in servizio presso i posti di cui all’art. 1 dell’Ipotesi d’Intesa. Conseguentemente viene definito un parametro fisso pari ad euro 1.307, 74 ottenuto sulla base del numero totale dei posti per 433 unità.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione