Scuola vandalizzata, Azzolina: atto indegno, cercano di intimidire ma non ce la faranno

Stampa

Comunicato MI – “Quanto accaduto a Vittoria, all’Istituto Portella della Ginestra, è un atto indegno. Cercano di intimidire la scuola, ma non ce la faranno mai”.

Così la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, in merito all’episodio avvenuto oggi: mentre la dirigente scolastica e i docenti stavano tappezzando il quartiere di immagini di Falcone e Borsellino, alcuni ignoti hanno fatto irruzione, in pieno giorno, nei locali dell’istituto, danneggiando alcune porte, l’auditorium e il laboratorio linguistico.

“Ho sentito la dirigente Daniela Mercante, le ho detto che siamo al suo fianco, che siamo con lei, con gli insegnanti, con gli studenti. Hanno cercato di macchiare questa ricorrenza, le celebrazioni in ricordo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Ma la scuola è più forte e non ha paura. È la settima volta che questo istituto viene preso di mira. Ma si è sempre rialzato e succederà ancora, con il nostro supporto. Come Ministero abbiamo istituito un fondo per le emergenze che ci consente di intervenire in casi come questi. Lo abbiamo già fatto per episodi simili avvenuti a Palermo e Napoli. Lo Stato c’è e si fa sentire. Al fianco della scuola”, chiude Azzolina.

Stampa

L’Eco Digitale di Eurosofia, il 14 dicembre segui la Tavola rotonda:“Didattica a distanza e classe capovolta – Ambienti di apprendimento innovativi”