Scuola, sostegno di Di Maio ad Azzolina. Granato: conclusione anno sospesa per docenti che vogliono il ruolo senza concorso pubblico

Stampa

Arriva in forma ufficiale l’appoggio del Ministro degli esteri Di Maio alla collega Ministro dell’istruzione Lucia Azzolina. 

Di Maio scrive così su Facebook

“Giornata intensa. Prima alla Camera dei deputati, adesso Consiglio dei ministri.
Ci sono alcuni temi ancora aperti, ma sono certo che si risolveranno in tempi celeri perché i cittadini non possono aspettare.
Penso che sia doveroso intervenire durante la conversione in Parlamento del dl rilancio per correggere la norma sui fondi ai comuni colpiti dal covid. Invece di limitarla ai comuni di 5 province bisogna estendere i fondi a tutti i comuni d’Italia diventati zona rossa durante questa pandemia.
Poi c’è il capitolo scuola. C’è un decreto da approvare per mettere in sicurezza l’anno scolastico e gli Esami di Stato. Ci sono anche 80mila insegnanti da assumere. Insomma non c’è tempo da perdere. Tutto il mio sostegno alla ministra Azzolina per il compito che sta portando avanti in questa fase difficile.
Continuiamo a lavorare senza sosta, con impegno, umiltà e responsabilità.”

Sono ore e giorni concitati per la scuola: da una parte la conclusione dell’anno scolastico, con le riflessioni che porta con sè, a partire dalla valutazione. Un capitolo quest’anno particolarmente delicato e complesso.

Dall’altro la ripartenza, le date, gli scenari possibili, la tecnologia, l’edilizia scolastica, la sicurezza. Tre mesi per una rivoluzione nella scuola.

E ancora, gli 80.000 docenti da assumere. Il numero è riferito ai concorsi già banditi il 28 aprile scorso. Di questi, tre (ordinario secondaria, ordinario infanzia e primaria, procedura abilitante) saranno in stand by per l’estate e le prove si svolgeranno – se possibile – in autunno.

Ma l’interesse è concentrato sull’assunzione dei docenti con almeno 36 mesi di servizio. La legge prevede un concorso con un’unica prova scritta, sindacati e alcune forze di maggioranza e opposizione puntano ad una procedura diversa, senza selezione in ingresso ma con graduatoria formata da titoli e servizio.

Oggi è previsto un incontro tra capigruppo di maggioranza, il Ministro Azzolina e forse sarà presente anche il Premier Conte.

A sostegno la Sen. Granato scrive “La conclusione dell’anno scolastico sospesa per dei docenti che vogliono prendere il ruolo senza concorso pubblico!”

Il M5S ha già presentato la propria proposta di mediazione: slittamento della prova selettiva solo nel caso in cui le condizioni epidemiologiche lo rendessero necessario.

Soluzione che non convince le altre forze politiche che non ne fanno solo una questione di emergenza sanitaria, ma di valorizzazione del personale assunto a tempo determinato almeno da tre anni scolastici e che hanno già svolto tutte le funzioni proprie della professione docente.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!