Scuola sicura: in Piemonte screening gratuiti per studenti e personale, per i più piccoli test salivari

Stampa

“Stiamo lavorando per mantenere la scuola in presenza e permettere ai nostri figli di riappropriarsi del tempo perduto e di quella socialità di cui il virus li ha privati per troppo tempo”. Lo scrive la Regione Piemonte nella lettera indirizzata alle famiglie in cui si presentano le linee di indirizzo di attuazione del piano scuola sicura.

“Grazie al potenziamento del Piano Scuola Sicura della nostra Regione, a partire dai prossimi giorni, saranno avviati programmi di screening – gratuiti e su base volontaria – rivolti alle scuole primarie e secondarie di primo grado degli istituti statali e paritari presenti su tutto il territorio regionale. Per i più piccoli abbiamo individuato una strada meno invasiva per consentire il tracciamento del virus attraverso dei test salivari: una procedura veloce e indolore volta ad individuare eventuali positivi all’interno di una classe e scongiurare, quindi, un possibile focolaio”, si legge nella lettera.

Il piano

Il piano Scuola sicura prevede per la Scuola Primaria è prevista l’attivazione di uno screening su base volontaria, previa adesione formale da parte delle famiglie interessate, da effettuarsi ogni 15 giorni con l’utilizzo di test salivari antigenici rapidi, a partire da fine settembre.

Per la Scuola secondaria di I° grado, è prevista la riattivazione del programma di screening modulare su cluster a rotazione già implementato durante il secondo semestre del 2021 per le II e III medie, estendendolo alle classi della I media, a partire da fine settembre.

Per il personale scolastico (docente e non docente, vaccinato e non vaccinato) di ogni ordine e grado è prevista la possibilità di effettuare un tampone antigenico o molecolare (a seconda della disponibilità) presso gli hot-spot del SSR, gratuitamente, ogni quindici giorni dall’ultimo tampone effettuato presso gli hot-spot, a partire dal 1° ottobre. Ai fini della corretta identificazione si richiede un documento attestante l’affiliazione al sistema scolastico o autocertificazione legale.

Linee indirizzo

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur