A scuola risultati migliori per le donne, ma anche più Neet. I maschi bravi in matematica e informatica

Stampa

E' questo il quadro che evidenzia l'Istat nello studio BES (Il benessere equo e sostenibile in Italia).

E' questo il quadro che evidenzia l'Istat nello studio BES (Il benessere equo e sostenibile in Italia).

Secondo lo studio, la percentuale di donne che tra i 25 e i 64 anni possiede un diploma è del 61%, a fronte del 57,6% degli uomini.

Un divario che aumenta per quanto riguarda le laureate, infatti è del 29,1% la percentuale di donne che tra i 30 e i 34 anni posseggono una laurea, a fronte del 18% degli uomini. La differenza a favore delle donne era di 5,6 punti percentuali nel 2004 e ha raggiunto i 10,3 punti percentuali nel 2014.

Le donne, inoltre, tendono meno ad abbandonare gli studi (12,2% delle donne rispetto al 17,7% degli uomini), hanno un livello di competenza alfabetica migliore e fanno più formazione continua.

Gli uomini mantengono il vantaggio nei livelli di competenza numerica e informatica.
Il divario con le donne nelle competenze informatiche è di oltre 13 punti a favore degli uomini ed è rimasto pressoché costante negli ultimi anni. Tra l’altro tra le ragazze di 16-19 anni la quota di quelle che registrano alte competenze informatiche è diminuita leggermente tra il 2013 e il 2014.

Diverso, invece, il caso dei Neet. Infatti, in questo caso il divario tra i due generi è tutto a svantaggio delle donne, con una quota più alta di madri tra i non lavorano.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur