Scuola privata finanziata con soldi pubblici e scuola pubblica per non abbienti? Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Emanuele Grazzini – Non accettiamo che il sistema scolastico italiano crei due tipi di scuole, quella privata (a cui verrebbero dati soldi pubblici ) e quella pubblica frequentata dai non abbienti.

Il ministro Fedeli forse inconsapevolmente sta offrendo a forza Italia un “assist” incredibile: ridurre a 4 anni il secondo ciclo superiore, risparmiando così soldi da girare magari alle scuole private.

Fermi restando i paciughi compiuti con la buona scuola conditi con tutte le odiose discriminazioni che il provvedimento ha messo in atto, dal partito di Forza Italia non può venire nulla di buono per chi svolge o si appresta a svolgere la professione di insegnante.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione