Scuola. Petraglia (SEL): governo restituisca rsorse e dignità

di
ipsef

"I tagli ai finanziamenti alla scuola pubblica avvenuti in questi anni hanno messo l’istruzione pubblica in ginocchio. A pagare il prezzo più alto sono stati i più deboli, gli alunni che hanno bisogni educativi speciali. Ora l’attuazione della circolare sui BES si avvia a peggiorare ulteriormente una situazione già drammatica".

"I tagli ai finanziamenti alla scuola pubblica avvenuti in questi anni hanno messo l’istruzione pubblica in ginocchio. A pagare il prezzo più alto sono stati i più deboli, gli alunni che hanno bisogni educativi speciali. Ora l’attuazione della circolare sui BES si avvia a peggiorare ulteriormente una situazione già drammatica".

Lo afferma la senatrice di Sinistra ecologia e libertà, capogruppo in commissione Istruzione, Alessia Petraglia, che oggi alle 17 parteciperà al presidio convocato al MIUR dal coordinamento scuole di Roma per contrastare la riduzione degli organici per l’anno 2014 e contro gli effetti nefasti che si determineranno con la circolare sui BES.

"Affrontare il tema dell’inclusione scolastica sulla base di una completa assenza di fondi – prosegue la senatrice Petraglia – comporterà inevitabilmente una drastica riduzione degli insegnanti di sostegno e un sovraccarico di lavoro gratuito per gli insegnanti curriculari, oltretutto privi di adeguata e specifica formazione.

Il governo deve decidersi ad affrontare la situazione gravissima in cui si trova la scuola pubblica italiana, e c’è un solo modo di farlo: restituire le risorse sottratte negli ultimi tre anni, pari a 8 miliardi per l’istruzione e 1,5 mld per la ricerca; dare finalmente una soluzione seria al nodo del precariato, iniziando con la restituzione di 150mila posti già previsti per il turn over; restituire centralità alla scuola pubblica.

Queste sono le richieste di Sel e questa è la strada – conclude la senatrice Petraglia -che il governo deve decidersi a imboccare se vuole frenare il declino della nostra scuola e di conseguenza dell’intero Paese".

Versione stampabile
anief
soloformazione