Scuola, obbligo vaccinazione per tutti. Lettera

Stampa

Inviata da Mario Bocola – Per uscire dalla situazione pandemica in cui ci troviamo ed iniziare il nuovo anno scolastico in sicurezza tutto il personale della scuola deve essere vaccinato. Allo stesso modo si devono vaccinare tutti gli studenti e ancor di più tutta popolazione italiana!.

Soltanto con le due dosi vaccinali e la copertura completa possiamo sconfiggere il virus. Se così non fosse a settembre ci troveremmo nuovamente in DAD, in DDI e quant’altro e non saremmo in grado di gestire la situazione. La scuola ha bisogno di tornare in didattica in presenza soprattutto per colmare i “vuoti” degli apprendimenti che si sono verificati in questo anno e mezzo di pandemia.

L’art. 33 della Costituzione Italiana recita che: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge”. Quindi il diritto alla salute è un diritto fondamentale dello Stato e va tutelato. Poi la dicitura: “salvo disposizioni di legge”, implica l’intervento dello Stato italiano per rendere obbligatoria la vaccinazione a tutto il personale che esercita una funzione pubblica come la scuola, la sanità e tutta l’Amministrazione pubblica e privata.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur