La scuola non fa festa: no #Renzi a Udine, no #buonascuola domenica 5 luglio

WhatsApp
Telegram

Adotta la LIP Comitato di Udine – A Udine, i primi giorni di luglio, sarà festeggiata la conoscenza ("Conoscenza in Festa"); tra gli invitati sarà probabilmente presente il premier Matteo Renzi, mentre in un primo momento era prevista anche la partecipazione della ministra dell'istruzione Stefania Giannini.

Adotta la LIP Comitato di Udine – A Udine, i primi giorni di luglio, sarà festeggiata la conoscenza ("Conoscenza in Festa"); tra gli invitati sarà probabilmente presente il premier Matteo Renzi, mentre in un primo momento era prevista anche la partecipazione della ministra dell'istruzione Stefania Giannini.

Le lavoratrici e i lavoratori della scuola, prima istituzione di diffusione e creazione della conoscenza del nostro Paese, però non potranno festeggiare: la confusa, controversa ed ingiusta riforma denominata Buonascuola è quasi diventata legge dello Stato.

Infatti, dopo offese, ricatti, falsità, denunce e forzature istituzionali da parte governativa, culminate con la richiesta di fiducia in Senato, infine il Governo è riuscito a velocizzare l'iter di approvazione della legge, anche a costo di perdere la fiducia di tanti cittadini e di balcanizzare ancora un poco di più il Partito Democratico.

Il comitato udinese Adotta la LIP, con fermezza, continua però la sua battaglia contro questa riforma, che è profondamente ingiusta e pericolosa: essa deriva dal semplicistico assunto che è cosa buona per la scuola conferire straordinari poteri ai presidi ed incentivare la competizione tra docenti e istituzioni scolastiche.

Chi invece lavora nella scuola semplicemente sa che così non è: la scuola vera è una zona franca dalla competizione selvaggia, perché educa alla collaborazione e in essa deve vigere la libertà di pensiero e di insegnamento, la collegialità, la cooperazione tra professionisti; il dirigente scolastico non è invece assimilabile al capo d'impresa, ma è garante dell'autonomia dei docenti e non per loro una potenziale minaccia.

Dunque giorno 5 luglio, quando Renzi, chiacchierone e spavaldo – perché questa è la sua natura –, intratterrà il pubblico nella chiesa di San Francesco a Udine dalle ore 11:45 noi lavoratrici e lavoratori della scuola non avremo alcun motivo per festeggiare con lui l'ennesimo attacco alla scuola, componente fondamentale del patrimonio delle conoscenze del nostro Paese.

L'evento “La scuola non fa festa” è presente su Facebook all'URL: https://www.facebook.com/events/1627235934183887/

WhatsApp
Telegram

Eurosofia e Udir presentano l’evento formativo “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”. Roma 25 agosto 2022