Scuola nelle piccole isole, ok a risoluzione del M5S

WhatsApp
Telegram

“Dalla commissione Cultura arriva oggi un segnale molto positivo in difesa del diritto all’istruzione, in particolare degli alunni che abitano in piccole isole, Comuni montani o altri territori svantaggiati. In queste aree geografiche il rischio che gli istituti scolastici incontrino difficoltà nello svolgere le attività didattiche è in aumento, complice anche la scarsa convenienza del personale ad accettare gli incarichi”.

Lo dichiara Alessandra Carbonaro, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio.

A partire dalla risoluzione della collega Vittoria Casa, le forze di maggioranza hanno sostenuto e approvato un testo unificato, che impegna il Governo a intervenire su un fenomeno drammatico che ha già costretto l’ex Istituto comprensivo dell’isola di Ustica a chiudere i battenti”, prosegue Carbonaro.

È necessario – prosegue – fare tutto il possibile affinchè ciò non si ripeta altrove: bisogna intervenire con incentivi al personale scolastico pendolare, puntare all’autonomia scolastica e lavorare sul dimensionamento scolastico, come il MoVimento 5 Stelle sta facendo anche in legge di Bilancio. L’approvazione di questa risoluzione da parte di tutte le forze di maggioranza avvalora e rafforza il nostro lavoro” conclude Carbonaro.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti