Scuola media, la riforma di Bianchi: “Superare la rigida divisione disciplinare e puntare sulla formazione continua di docenti e dirigenti”

WhatsApp
Telegram

“La riforma della scuola media è assolutamente necessaria. Al momento non è ne carne ne pesce. Serve una scuola media che superi la rigida divisione disciplinare. Che proietti di più il modo di lavorare che c’è stato nella scuola primaria”.

Lo ha detto il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, intervenuto in diretta sulla pagina Facebook del Corriere della Sera.

Secondo Bianchi per perseguire ciò “dobbiamo formare la formazione continua degli insegnanti e dei dirigenti scolastici. Proprio sui dirigenti bisogna fare un focus. I dirigenti fanno proprio la differenza“.

Il Ministro Bianchi dunque ribadisce quanto espresso recentemente in audizione al Senato: “La scuola secondaria ha bisogno di essere ripensata, in particolare la scuola Media: su questo stiamo lavorando e su questo chiederemo l’aiuto delle Camere”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana