Scuola. Mascolo (Ugl): basta proclami attuare soluzioni reali

WhatsApp
Telegram

"Se vogliamo una scuola di qualita’ dobbiamo finirla con i proclami e dobbiamo cercare di attuare soluzioni reali e definitive". Lo dichiara il segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, spiegando che il  rinvio in Consiglio dei ministri del Piano Scuola "e’ l’ennesima conferma che il Governo ha le idee poco chiare sulle politiche scolastiche da attuare".

"Se vogliamo una scuola di qualita’ dobbiamo finirla con i proclami e dobbiamo cercare di attuare soluzioni reali e definitive". Lo dichiara il segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, spiegando che il  rinvio in Consiglio dei ministri del Piano Scuola "e’ l’ennesima conferma che il Governo ha le idee poco chiare sulle politiche scolastiche da attuare".

"Ci aspettavamo – continua il sindacalista – un esito diverso e soprattutto concreto, ma i provvedimenti unilaterali e senza un ampio confronto con le parti sociali non fanno altro che far regnare l’incertezza, mentre la scuola italiana necessita di organici stabili e garanzie di investimenti pluriennali per il funzionamento.

Ricordiamo al Premier Renzi – conclude -, ancora una volta, che urge riaprire la trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro di categoria e per un nuovo sistema di reclutamento, ma e’ altrettanto urgente, proprio in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico, pensare alla stabilizzazione degli organici con copertura di tutti i posti vacanti in organico di diritto. Se si decidesse di attuare un confronto serio da parte dell’Ugl non potra’ che esserci la piu’ ampia disponibilita’"

Tutto sulla riforma della scuola

WhatsApp
Telegram