Scuola-lavoro: in Lombardia firmato un protocollo fra istituzioni

di redazione
ipsef

Con l’obiettivo di creare un’alleanza stabile sul territorio per rafforzare l’innovazione del sistema e l’attuazione dell’alternanza scuola lavoro è al via un protocollo tra Unioncamere Lombardia, Confindustria Lombardia, Ufficio scolastico regionale.

Se ne è parlato – si legge in una nota – al convegno “Intraprendere l’alternanza”, realizzato dalla Camera di commercio di Milano attraverso l’azienda speciale Formaper, iin cui si è fatto il punto sul Registro Nazionale per l’alternanza Scuola Lavoro, curato dalle Camere di commercio, che mette in contatto richiesta e offerta di percorsi lavorativi.

Le imprese lombarde iscritte nel registro pesano il 14% sul totale nazionale per studenti ospitabili e sono oltre mille gli studenti ospitabili da imprese, professionisti ed enti lombardi.

Prime province Milano con 19 imprese iscritte, 39 percorsi offerti e 1.024 studenti ospitabili. Ci sono poi Bergamo (6 imprese iscritte, 3 percorsi e 37 studenti ospitabili), Brescia (10 imprese, 13 percorsi, 24 studenti), Pavia (3 imprese, 3 percorsi e 25 studenti). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Infoimprese a novembre 2016.

Per Massimo Ferlini, membro di giunta della Camera di Commercio di Milano: “Siamo agli inizi di un nuovo modo di studiare, più vicino alla pratica e alle effettive esigenze dell’economia”.

Versione stampabile
anief
soloformazione