Scuola-lavoro, il governo pensa ad un bollino per i lavori più a rischio

WhatsApp
Telegram

Dopo la morte di Lorenzo Parelli e Giuseppe Lenoce, il governo corre ai ripari sulla questione delle regole sull’alternanza scuola-lavoro.

Secondo quanto segnala La Stampa, le prime ipotesi ministeriali, prevedono un rafforzamento del ruolo del tutor che già ora accompagna lo studente durante la formazione e un sistema di certificazione – una sorta di bollino blu – richiesto alle imprese che operano in settori dove il rischio è più elevato.

La sottosegretaria Barbara Floridia, sull’argomento, chiede una profonda riflessione: “Serve una riforma seria con la presenza nelle aziende che attivano stage di «requisiti minimi di sicurezza sul lavoro, di rispetto delle regole sindacali e di garanzia di tutti gli strumenti necessari alla formazione degli studenti. Su questo fronte è necessario rafforzare i protocolli con parametri molto chiari e sanzioni per i casi in cui lo stage mascheri una forma di lavoro subordinato o parasubordinato gratuito. Bisogna aumentare le ore dedicate all’orientamento e implementare la formazione sulla sicurezza nell’ambito dei Pcto”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur