Scuola infanzia, più alunni frequentanti al Sud. Dati Eurostat

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I dati forniti da Eurostat mostrano le percentuali degli alunni che frequentano la scuola dell’infanzia: al Sud Italia media più alta rispetto ad altri Paesi europei.

I risultati di Eurostat, su uno studio riferito al 2017, fanno rilevare una prima netta differenza tra est e ovest Europa: in Francia ma anche in Spagna, Svezia e Norvegia è infatti di gran lunga più alta la percentuale degli studenti frequentanti rispetto ai Paesi usciti dall’influenza sovietica. Ci sono però delle eccezioni in alcune regioni ungheresi o ad esempio a Varsavia si raggiunge il 100% di alunni iscritti. In totale, due anni fa i bambini europei, che frequentavano la scuola dell’infanzia, erano il 96,9%.

Stupisce il dato italiano: primeggia il Mezzogiorno e addirittura in Campania si raggiunge il 100%. Alta percentuale anche in Calabria, dove nel 2017 frequentava la scuola dell’infanzia il 98,8%, e in Puglia il 98,7%. Nel centro Nord invece la percentuale è leggermente inferiore rispetto alla media europea: 93,2% in Emilia Romagna, 92,4% in Lombardia, 89,6% nel Lazio.

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione