Scuola in ospedale e istruzione domiciliare: nel 2022/23 oltre 60mila alunni. Cosa sapere: linee di indirizzo

WhatsApp
Telegram

Nell’anno scolastico 2022/23 sono stati 59.226 gli studenti che hanno usufruito della scuola in ospedale, il 70% della scuola dell’infanzia e primaria, oltre 5000 della scuola secondaria di II grado con 955 docenti coinvolti. 2067 alunni hanno usufruito del servizio istruzione domiciliare, per un totale di 119.198 ore.

Sono i numeri diffusi dal Ministero dell’istruzione e del merito.

Il servizio di istruzione domiciliare può essere destinato a studenti di ogni ordine e grado sottoposti a terapie domiciliari che ne impediscono la frequenza della scuola per un periodo di tempo non inferiore a trenta giorni, anche non continuativi.

La Scuola in ospedale garantisce il diritto all’istruzione agli studenti che non potrebbero frequentare le lezioni a scuola perché ricoverati. Scopo principale delle attività svolte con i degenti in età scolare, che si trovano ricoverati in ospedale, è aiutarli a intraprendere un percorso cognitivo, emotivo e didattico che permetta di mantenere i legami con il proprio ambiente di vita scolastico. La Scuola in ospedale è riconosciuta e apprezzata in ambito sanitario come parte integrante del programma terapeutico. Sono presenti sul territorio nazionale 257 sezioni ospedaliere che vedono coinvolti 955 docenti.

Un portale ministeriale è dedicato alla scuola in ospedale e istruzione domiciliare, dove s’i incontrano gli studenti e gli insegnanti, i medici, gli operatori sanitari e le famiglie.

Il registro elettronico

Nel 2020 il Ministero dell’istruzione ha sviluppato il registro elettronico per la scuola in ospedale e l’istruzione domiciliare (RESO) che consente di documentare le attività didattiche e formative che si svolgono per la scuola in ospedale e l’istruzione domiciliare (maggiori informazioni disponibili sul Portale nazionale per la scuola in ospedale). L’applicativo RESO, integrato nel SIDI, è in esercizio – in via sperimentale e non obbligatoria – a partire dal 27 aprile 2020 per tutte le scuole polo. Dall’anno scolastico 2020/21, è disponibile in via ordinaria (sempre a carattere non obbligatorio) per tutte le scuole. Per favorire l’utilizzo di RESO sono state svolte attività di formazione on line per i referenti regionali, i dirigenti scolastici e i docenti ospedalieri. L’accesso a RESO si effettuata al link https://scuolainospedale.miur.gov.it/sio/registro/ con le credenziali SIDI.

Le linee di indirizzo

Le linee di indirizzo sono uno strumento operativo concreto, volto da un lato ad agevolare e coordinare le procedure amministrative documentali necessarie, dall’altro a fornire indicazioni utili a riorientare opportunamente le strategie metodologico didattiche, a governare il complesso impatto relazionale che viene a determinarsi nel delicato contesto di vita (familiare, sanitario e scolastico) dell’alunno temporaneamente malato.

Linee di indirizzo

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri