Scuola: in 6 azioni assunzioni, scorrimento graduatorie e gestione supplenze. Lettera

ipsef

item-thumbnail

inviata da Libero Tassella – A mio avviso bisogna agire con 6 azioni chiare e distinte oltre che concrete. Come sapete non mi piace solo fare analisi ma anche proposte.

1) Annullare o meglio congelare tutte le procedure concorsuali già previste da Bussetti nel 2019.
2) Unire progressivamente l’organico di diritto e quello di fatto, costituendo l’organico reale su cui si faranno le immissioni in ruolo su tutti i posti vacanti e disponibili sull’organico reale per l’anno scolastico di riferimento.
3) Esaurire tutte le Graduatorie ad esaurimento e di merito con l’ottimizzazione delle immissioni in ruolo, prevedendo un piano nazionale di immissione in ruolo che consista nella possibilità del docente in graduatoria di potersi trasferire volontariamente in altra provincia e regione dove le graduatorie sono esaurite e di conseguenza mancano insegnanti.
4) Indizione di concorsi Ordinari per esami e titoli anche a fini abilitanti a livello nazionale, con una quota del 30% riservato ai docenti già di ruolo e a quelli con tre anni di servizio nello Stato negli ultimi otto anni e con un anno di servizio nella classi di concorso o tipologia di posto per cui si concorre.
5) I docenti comunque immessi in ruolo dopo l’entrata in vigore della legge, possono fare trasferimento o assegnazione provvisoria dopo 5 anni di servizio effettivo.
I docenti di sostegno possono presentare domanda di passaggio (ora presentano domanda di trasferimento) dopo 10 anni di servizio effettivo su posto di sostegno ivi compreso il servizio pre ruolo prestato su sostegno.
6) Nel Disegno di legge si determineranno nuovi sistemi di procedura di convocazione sia per le immissioni in ruolo sia per le supplenze attraverso una piattaforma on line, di una piattaforma analoga devono essere dotate le scuole per nominare i supplenti. 
Versione stampabile
anief banner
soloformazione