La scuola finlandese tra autonomia dei bambini e pause rigeneranti

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Com’è la scuola in Finlandia? Lo racconta Tim Walker, insegnante di scuola primaria americano, trasferitosi alcuni mesi fa con la famiglia nel paese nordeuropeo per insegnare in una scuola elementare.

I bambini della scuola elementare  sono più autonomi, perché abituati a fare le cose da soli, senza l’aiuto pressante dei genitori e degli insegnanti a scuola.

GB – Com’è la scuola in Finlandia? Lo racconta Tim Walker, insegnante di scuola primaria americano, trasferitosi alcuni mesi fa con la famiglia nel paese nordeuropeo per insegnare in una scuola elementare.

I bambini della scuola elementare  sono più autonomi, perché abituati a fare le cose da soli, senza l’aiuto pressante dei genitori e degli insegnanti a scuola.

Ma quello che ha sorpreso di più sono gli intervalli di un quarto d’ora, che intercorrono tra una lezione e l’altra. Pause che si svolgono fuori aula, sia per gli alunni che per i docenti, nella scuola primaria in giardino con qualunque tempo. Le pause aiutano i ragazzi a fortificare la memoria e l’apprendimento.

Gli insegnanti passano gli intervalli in aula docenti, per ritemprarsi e rilassarsi ed essere quindi più efficaci perché "l’insegnamento è una maratona, non è uno sprint di 100 metri".

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare