Scuola e cultura nell’era digitale: le iniziative Miur per gli studenti delle superiori

di redazione

item-thumbnail

Lo scorso 9 ottobre, al Miur, sono state presentate alcune delle iniziative che interesseranno studenti e studentesse delle scuole superiori per l’anno scolastico 2018-2019.

Tra esse:

  • IV edizione della “Settimana delle Culture Digitali” Antonio Ruberti
  • Concorso “Crowddreaming: i giovani co-creano culture digitali
  • #HackCultura2019, l’hackathon degli studenti per la “titolarità culturale”

Oltre 60 organizzazioni tra università, enti di ricerca, scuole, istituti tecnici superiori, istituti di cultura, associazioni e imprese pubbliche e private sono fanno parte del Network italiano che ha costituito la Scuola a rete in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities. La rete DiCultHer promuove un’offerta formativa sull’ampio spettro delle competenze digitali applicate anche al mondo dalla cultura e dell’arte. Uno sbocco importantissimo: l’industria culturale attrarrà sempre più giovani e richiederà profili professionali capaci di dare valore, anche attraverso un uso sapiente ed esperto di strumenti digitali, al capitale culturale, artistico, paesaggistico, letterario, storico e archeologico italiano (qui tutte le opportunità di lavoro nel sistema produttivo culturale e creativo del Made in Italy  Tra le nuove competenze necessarie per il lavoro culturale troviamo comunicazione, design, costruzioni di percorsi e itinerari culturali, marketing territoriale. Occorre allora comprendere che la Scuola deve essere al centro della cultura nell’era digitale ed è importante orientare studenti e studentesse a investire sul patrimonio artistico e culturale del nostro Paese. Un Digital Cultural Heritage che apre interessanti spazi di affermazione professionale per chi ha trovato e troverà nelle competenze digitali un chiaro indirizzo su cui investire per entrare nel mondo del lavoro (Competenze digitali per il lavoro: in crescita la domanda di digital skills).

Sfruttiamo allora gli stimoli che vengono lanciati dal network DiCultHer, che aiutano a comunicare agli studenti il modo in cui la cultura digitale possa diventare essa stessa patrimonio culturale intangibile e immateriale. Con la cultura al centro nell’era digitale.

Versione stampabile
Argomenti: