Scuola: dobbiamo restare a casa? E noi facciamo la radio

WhatsApp
Telegram

L’iniziativa del docente Carmelo Ialacqua per dare dei punti di riferimento agli studenti iblei

Radio Londra a Scuola. Si chiama così la nuova web radio voluta ed
ideata dal professor Carmelo Ialacqua, docente di un liceo ragusano
impegnato in prima linea sulla diffusione della diddattica a distanza.

L’iniziativa prende il nome da quella radio che negli anni 40 era un
simbolo di Resistenza. La radio nasce in un momento molto particolare
in cui la scuola, tra registro elettronico e didattica a distanza, sta
trovando una dimensione nuova. “Il nostro obiettivo è quello di dare
un messaggio positivo a tutti i ragazzi – ha affermato Ialacqua –
Insieme ad altri insegnanti attraverso la web radio vogliamo dare dei
punti di riferimento agli studenti. Noi professori abbiamo il dovere
di reagire e trovare strade alternative per coinvolgere i giovani“.

La radio insomma come veicolo di aggregazione in un momento dove lo
stare insieme è proibito.

La prima puntata andata in onda ieri è stato il battesimo che ha
coinvolto diversi studenti, anche di altre scuole, che si sono
confrontati sul tema della didattica a distanza. Dal dibattito sono
emerse considerazioni molto attente come ad esempio quella di Carla.
Rappresentante della Consulta provinciale studentesca, che ha posto
l’accento sull’importanza di fare affidamento alle comunicazioni
ufficiali stando attenti alle fake news.

All’interno della radio ci saranno anche rubriche tematiche condotte
dagli stessi studenti che parleranno di Psicologia, Costituzione,
libri e Nuovi Media. Il palinsesto verrà organizzato tramite incontri
su Google Meet grazie ai quali si stabilirà la scaletta. Spazio anche
alla musica che vedrà coinvolti i giovani artisti ragusani ai quali
sarà dedicato uno spazio creativo ad hoc.

Occorreva un’idea – continua Ialacqua – che canalizzasse le loro
energie e la loro voglia di stare al centro della scena, per
sviluppare abilità e competenze di base e rendere più attraente
un’attività come quella dello studio della storia, della letteratura,
delle scienze. Ho perciò inserito delle componenti ludiche
nell’attività di apprendimento, secondo un innovativo modello di
edutainment come la web radio“.

Radio Londra a Scuola potrà contare al suo interno dell’aiuto di Argo
Software, l’azienda ragusana che ha sviluppato il registro elettronico
e che oggi si sta rivelando fondamentale al sistema scolastico
italiano fornendo applicativi affidabili anche per la didattica a
distanza.

Il link dove poter ascoltare la prima puntata è
https://soundcloud.com/rls-radio-londra-a-scuola/rls-radio-londra-a-scuola.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria (utile anche per STEM), il corso Orizzonte Scuola per prova scritta e orale. Aggiunte nuove simulazioni. Con simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO